Libro Senza Cuore – Jake La Furia ft. Ensi & ‘Nto (Video + Testo)

17 10 2008

Il pezzo che presento a breve è uscito nel disco della Dogo Gang “benvenuti nella giungla” un lavoro eccellente all’interno del quale si possono trovare tracce stupende con collaborazioni e produzioni incredibili.

Il titolo è: Libro Senza Cuore di Jake La Furia ft. Ensi & ‘Nto, insomma una collaborazione ad hoc, Dogo & Co’Sang, cosa c’è di meglio?

A parte il beat e gli artisti in questione questa per me una canzone bellissima per quanto riguarda il testo in particolare, prendiamo ad esempio le rime:

Grazie a mia madre ho la Sicilia nel sangue,
frà io figlio dei Normanni ragiono con le spande.
Testa calda, meticcio, razza bastarda.
Quale Padania? La mia strofa è la vendetta sulla Vedetta Lombarda.

Vera arte e poesia non c’è che dire. Oppue il ritornello:
Rit. Lo scrivi con il tuo nome, lo scrivi con il cannone o lo scrivi con il sudore: frà è un libro senza cuore. Fra le pagine il dolore, l’odore della sua terra: racconta di questa vita anche a chi non vuole vederla.

Oppure queste di Ntò:

ogni sparo è un capitolo dove le strade sono le frasi il nome di ogni post è titolo di paragrafo l’età è il numero delle pagine

Grande Dogo Gang grandi Cosang!

Ora godetevi il video e la song:

Testo:
[Jake la Furia]
Grazie a mia madre ho la Sicilia nel sangue,
frà io figlio dei Normanni ragiono con le spande.
Testa calda, meticcio, razza bastarda.
Quale Padania? La mia strofa è la vendetta sulla Vedetta Lombarda.
Fotti garrone il mio libro è senza cuore
frà, parla di tutti quelli cresciuti in un palazzone di un’altra regione.
Si alza per lavoro all’ora di andare a letto,
e non ci pensa in Italiano perché parla in dialetto.
Il suo quartiere lo chiamano ghetto
e solo chi non c’è stato può pensare che il nome non sia perfetto.
In fabbrica niente soldi, frà fuori c’è il picchetto
se pensa a quanto svolta in un’ora con un sacchetto.
L’emarginazione mette il ferro in mano a una buona azione.
Bum, fuoco! Metto a ferro e fuoco la mia nazione.
Quando conta lo stipendio, ma conti ed è troppo poco.
Quando scendi e non c’è manco il mercato: frà, ha preso fuoco.
Se a Natale i botti se li sparano l’uno con l’altro,
se non hai un cazzo e cresci con il fumo e con l’alcol.
Le divise sono infami, non basta mandare i cani.
La logica del sistema partorisce i criminali.
Guarda il volto di una donna che piange sola la sera:
ha il marito, il fratello, il padre, il figlio e lo zio in galera.
E’ una storia di umiliazioni, frà. E il libro coi nostri nomi
è senza cuore come il mondo che nutre i suoi scrittori.

Rit. Lo scrivi con il tuo nome, lo scrivi con il cannone o lo scrivi con il sudore: frà è un libro senza cuore. Fra le pagine il dolore, l’odore della sua terra: racconta di questa vita anche a chi non vuole vederla. (x2)

[Ensi]
Ehi…strette di mano hanno valore di contratti
Le parole, il metro di paragone per certi fatti
Le pistole misurano le palle in altri fatti
Il cuore comprende entrambi ma non riesce a separarli
E come succede spesso in certe notti puoi fidarti
Intanto vi guardiamo dentro agli occhi, puoi guardarsi
Parlando vi marchiamo l’accento
Non è finzione, è sentimento a contenerlo è restrizione
Quindi basta, mo,
Sta gente ne ha viste tante
Ma il peso delle speranze si oppone a quello delle domande
La valigia di cartone, può, reggere mille miglia,
può, reggere una famiglia, può, ridere alle disgrazie
Grazie!! Il male del mezzo giorno
Non mangia alle spalle dello stato
non manca il confronto
l’altra faccia lascia tutto nascosto
e lo finanzia la mafia a cui finge di andare contro

Rit. Lo scrivi con il tuo nome, lo scrivi con il cannone o lo scrivi con il sudore: frà è un libro senza cuore. Fra le pagine il dolore, l’odore della sua terra: racconta di questa vita anche a chi non vuole vederla. (x2)

[‘Ntò]
Non è De Amicis il regista degli indagati e se te la cavi
ti trovi le teste di cuoio dentro casa, cazzi tuoi
Narcotici ammortizzano il precario
la ruota di adesso è come l’orticaria
le mole nere di carie
e ogni sparo è un capitolo
dove le strade sono le frasi
il nome di ogni post è titolo di paragrafo
l’età è il numero delle pagine
agnostiche le lacrime nostre
e la cosa tragica è che questa lettura affascina
e quello che dite a me non me ne importa
le Due Sicilie pagano ancora oggi i debiti al nord.
Eravamo eroi e operai, ora l’errore d’Europa
Però per radio la stirpe nuova
parole e ritmi ipnotici
Prenotà il privè, la Furia insieme a Ensi con me
La droga in testa e parlo a gesti e i muri criticano
L’amore è infame. 2007: il casino per lo scettro
il trono mio è la poltrona, fate i bocchini vi aspetto

Rit. Lo scrivi con il tuo nome, lo scrivi con il cannone o lo scrivi con il sudore: frà è un libro senza cuore. Fra le pagine il dolore, l’odore della sua terra: racconta di questa vita anche a chi non vuole vederla. (x2)

Annunci

Azioni

Information

One response

28 11 2013
Upskirts in Uniforms

I’m gone to say to my little brother, that he should also pay a visit this weblog on
regular basis to obtain updated from most up-to-date information.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: